Conosciamoci!

Mi presento, sono una 29enne laureata in Servizio Sociale all’Università degli Studi di Torino e abilitata alla professione di Assistente Sociale dal 13  luglio 2015.

L’idea del Blog nasce durante la preparazione dell’esame di stato. Tra le più grandi difficoltà che ho incontrato studiando per questo dannatissimo Esame vi è stata quella di trovare le informazioni: quali testi usare come studiare? quanto approfonditamente studiare? quali materie studiare e quali argomenti per ognuna di queste?

Su internet ci sono scarse informazioni a riguardo:

  • una manciata di pagine e gruppi su Facebook creati per potersi confrontare, scambiarsi opinioni e leggere post di chi ha già sostenuto l’esame in sessioni precedenti (trovate un esempio qui);
  • qualche sito tra i quali spicca quello di Chiara Biraghi, Assistente Sociale iscritta all’ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte;

L’Università rimane in un silenzio assoluto, non offre alcuna indicazione rispetto all’esame, se non il link al decreto che lo regolamenta (DPR N. 328/2001 -vedi Capo IV) e quello che rimanda alle prove degli anni precedenti qui

Comprendo pertanto che l’unica vera risorsa siamo noi studenti. Noi che ci cimentiamo in quest’esame molto difficile, noi che leggiamo moltissimi libri, facciamo moltissimi schemi, leggiamo infiniti post nelle pagine Facebook, ci confrontiamo con i nostri colleghi e infine affrontiamo l’esame.

Ho sostenuto l’esame di stato all’Università degli studi di Torino, pertanto quanto dirò sarà molto legato allo studio necessario per superare l’esame in questa sede. Ritengo infatti che la preparazione per l’esame sia molto legata alla sede in cui decidiamo di darlo. Ritengo anche che questo sia un po’ insensato considerato che, a seguito dell’agognata abilitazione, averla ottenuta a Milano o a Torino non cambia il titolo conseguito, ma questo è altro discorso! Considerato ciò, in ogni caso, tra i primi consigli che mi sento di dare c’è quello di informarvi da coloro che hanno sostenuto l’esame prima di voi nella sede in cui intendete darlo. Che libri hanno usato? Quanto tempo hanno dedicato allo studio? Quali sono i docenti generalmente presenti in commissione? Quanto tempo viene dato per sostenere le prove? Le prove si fanno a computer o a mano? Come viene svolta la prova pratica? E tutto ciò che vi viene in mente! 🙂

Advertisements

21 thoughts on “Conosciamoci!

  1. Ciao Jenny!
    Innanzitutto grazie per aver visitato il blog! Come vedi è in costruzione, l’ho creato da poco e sto aggiungendo contenuti gradualmente.

    Ti direi di iniziare a rivedere gli argomenti necessari per la prima prova che sono cose che generalmente sono state affrontate negli esami (principi e fondamenti, metodi e tecniche del servizio sociale, strumenti del servizio sociale, ecc) e di cominciare a prepararti su quelli della seconda che invece di solito vengono affrontati meno durante il corso di laurea (principi di politica sociale, organizzazione dei servizi, aree di intervento). Tieni per ultime la prova pratica e quella orale. Ho pubblicato un post dove ho indicato una parte delle bibliografia che ho usato per studiare, nei prossimi giorni ne pubblicherò un altro con altri testi più specifici che ho usato.
    In quale sede darai l’esame?
    Se hai bisogno di altre informazioni, non esitare a chiedere! 🙂

    Like

    1. Farò l` esame a Catania .. Sto utilizzando il libro di passera che usato alla triennale, mentre il libro assistente sociale domani mi sembra un po confusionario..

      Like

      1. Concordo su Assistente Sociale domani, io l’ho comprato ma ho studiato solo parzialmente il capitolo sulle politiche sociali.. è un libro interessante per gli articoli inseriti, ma poco utile per l’esame di stato, secondo me. Quello di Passera è fatto molto meglio, si. Poi ogni libro suddivide gli argomenti in modo diverso. Secondo me per quanto riguarda la priva prova scritta si può fare molto riferimento ai libri usati durante la triennale, mentre per la seconda di solito è necessario cercare altro materiale.

        Like

  2. Ciao 😊, volevo confrontarmi su un dubbio che ho! Quando si parla di tecniche del servizio sociale, va bene il riferimento a quelle che si trovano nel libro “abilitazione per l’assistente sociale e l’assistente sociale specialista” ?
    Molti libri sono confusionari, addirittura alcuni parlano di tecniche e strumenti come se fossero una cosa.

    Liked by 1 person

    1. Ciao Nunzia!
      Grazie di aver visitato il blog!

      Dunque di questo libro io ho fatto solo il terzo capitolo, che è anche l’unico che possiedo, perciò non so dirti come sia trattata la parte sulle tecniche e gli strumenti. In ogni caso possiamo comunque confrontarci se ti va: cosa considera quel libro come tecniche e strumenti?

      In generale possono dirti che comunque si tratta di un buon libro. Ogni libro poi fa le sue distinzioni che spesso sono utili solo a fini didattici. Io per quanto riguarda lo studio di metodi, tecniche e strumenti avevo utilizzato principalmente i libri usati alla triennale. Considera che sono i componenti della commissione a preparare le tracce delle prove, e spesso si tratta di docenti che hai avuto alla triennale, che pertanto richiedono lo studio dei libri che loro hanno proposto nei corsi.

      Like

  3. Io sosterrò l’esame in una sede differente da dove ho svolto il percorso universitario! Comunque ti dico, qui come tecniche riporta: l’ascolto empatico, osservazione, chiarificazione, restituzione, ricapitolazione, ma molto sommariamente e riferite più che altro alla conduzione del colloquio. Tra l’altro su internet non è che ci sia molto di più

    Like

    1. Io ho fatto questa suddivisione:

      chiarificazione, restituzione, ricapitolazione, restituzione, sintesi… —>tecniche utilizzate nella conduzione del colloquio.

      Ascolto empatico, attento… —> la considero una tecnica trasversale, sempre parte del lavoro dell’assistente sociale.

      Colloquio, visita domiciliare, osservazione: strumenti del servizio sociale. Il libro di Passera considera strumenti anche il lavoro di gruppo e di rete.

      Come ho scritto nei post secondo me le suddivisioni fatte dai libri sono principalmente usate per fini didattici. E’ importante conoscere bene ogni argomento e poi farsi i propri collegamenti che ti aiutano ad avere ordine e chiarezza nella tua testa. 🙂 Spero di averti aiutata un po’. 🙂

      Like

  4. Si infatti, anche io la penso così, inoltre penso che bisogna scegliere quale argomento trattare su quale libro. Trattare lo stesso argomento da più libri a volte può giovare altre volte può confondere, dato che ognuno dà una propria interpretazione.
    Mi consola il fatto che non ci siano altre tecniche particolari, vuol dire che il libro è abbastanza completo 😊, grazie per il confronto e a presto 😊

    Like

  5. Buongiorno, anche io sto per affrontare l’esame di stato a Torino. Il sito è poco informativo, sapresti dirmi com’è strutturato l’esame e in che tempistiche si effettuano le prove? So che in ogni facoltà cambia..grazie in anticipo

    Like

    1. Ciao Francesca! Grazie 🙂

      Negli ultimi anni l’esame a Torino si è fatto a computer per quanto riguarda la prima e la seconda prova. La commissione di giugno e luglio, che sarà la stessa per la sessione di novembre, durante le prove ci ha lasciato tenere il codice deontologico e il book normativo. Nella sessione di giugno ci hanno fatto fare le 4 prove nell’arco di 20 giorni circa: 1° prova…. 1 settimana di pausa..2° prova 5 gg di pausa.. 3° prova 3 gg di pausa..ultima prova. Inizialmente mi sono arrabbiata molto perché 20 giorni erano tantissimi e di fatto lo sono. E’ anche vero però alla fine le pause sono state molto, molto utili per il ripasso. A Torino si fa prima la prova orale e per ultima la pratica. Per le prove scritte a luglio ci hanno dato h 2, 30. L’orale è molto molto variabile: c’è chi è stato in quella maledetta aula 15 min, chi 40 min. Generalmente se vanno bene gli scritti l’orale è abbastanza breve. Io e molte altre eravamo convinti che la prova pratica fosse la cosa più semplice: non è così purtroppo, io ho rischiato di fallire proprio lì, dopo aver superato tutte e tre le altre prove. Sono molto veloci del dare i risultati do ogni prova che vengono pubblicati sul sito.
      Se hai altre domande chiedi pure! 🙂
      Ciao 🙂

      Like

      1. Per quanto riguarda le tempistiche mi consola molto. L’ho tentato già a Roma Tre e le prove sono una al giorno, molto pesante infatti. Le prove al computer? cioè? IO lo feci normale su carta..Ricapitolando, se ho capito bene: prima e seconda prova scritta al pc, 3° prova che è l’orale e 4° prova la pratica?

        Like

      2. Posso chiederti come mai hai deciso di tentarlo a Torino? Dove hai fatto l’università?
        Si, invece di scrivere a mano negli ultimi anni le prove scritte sono state fatte a computer. Nella sessione di luglio però ci sono stati dei problemi con i pc, quindi non so dirti se abbiano rimediato o se abbiano deciso di tornare alla carta! 😀 Si la 3° prova è l’orale, la 4° la pratica.

        Like

      3. Ho studiato a Roma Tre, mi son laureata l’anno scorso. Son tornata in Sardegna dai miei un periodo e ora mi sto trasferendo a Torino…questione di location. Le leggende sul “lì l’esame è più facile, qui è più semplice” esistono ovunque; purtroppo ci son dappertutto sistemi di controllo del mercato del lavoro negli esami di stato per cui una percentuale di gente che, inspiegabilmente, viene rimandata è costante. Son convinta che con buona preparazione e determinazione, prima o poi, si affronti anche questo dannato esame di stato. 🙂

        Liked by 1 person

    1. Ciao Giusy ho fatto un post con tutti gli argomenti che ho trattato io. Per quanto riguarda i libri ho già fatto dei post con la bibliografia che ho usato. Spero di averti aiutata un pò. ciao 😉

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s