Le prove dell’Esame di Stato assistente sociale albo B (parte 1)

Come afferma il decreto n. 328/2001 l’Esame di Stato di abilitazione alla professione di Assistente Sociale albo B si compone di QUATTRO PROVE:

Art. 23
(Esami di stato per l’iscrizione nella sezione B e relative prove)

a) una prima prova scritta nelle seguenti materie o argomenti: aspetti teorici e applicativi delle discipline dell’area di servizio sociale; principi, fondamenti, metodi, tecniche professionali del servizio sociale, del rilevamento e trattamento di situazioni di disagio sociale;
b) una seconda prova scritta nelle seguenti materie o argomenti: principi di politica sociale; principi e metodi di organizzazione e offerta di servizi sociali;
c) una prova orale, sulle seguenti materie o argomenti: legislazione e deontologia professionale; discussione dell’elaborato scritto; esame critico dell’attività svolta durante il tirocinio professionale;
d) una prova pratica nelle seguenti materie o argomenti: analisi, discussione e formulazione di proposte di soluzione di un caso prospettato dalla commissione nelle materie di cui alla lettera a).

Le prove scritte in base alla sede d’esame possono essere svolte:

  • a computer; in questo caso: a) non vi verrà male alla mano!; b) potrete copiare e incollare parti di testo senza dover tirare delle brutte righe o fare cancellature che rendono il testo spesso illeggibile; c) non dovrete preoccuparvi della calligrafia!
  • a mano; nelle sedi con molti partecipanti è difficile che l’università disponga di aule computer così grandi da ospitare tutti i candidati, ahimè.

Le prove scritte hanno una durata variabile, in genere da un minino di h 1,30 a un massimo di 2,30 per ogni prova. Durante le prove scritte è in genere consentito tenere con sè il book normativo, il codice deontologico e il dizionario della lingua italiana. Non è così per ogni sede e per ogni sessione d’esame però, poiché ogni commissione decide le sue proprie regole. Tempi tra le prove: questi sono davvero molto variabili da una sede all’altra. In alcune sedi tra la prima e la seconda prova passano giorni o addirittura un’intera settimana. In altre le prove vengono svolte in giorni consecutivi; in altre ancora si svolgono nello stessa giornate a poche ora di distanza ( è il caso di Milano, ad esempio). Superate le prove scritte ( si ritengono superate con il raggiungimento della sufficienza) si accede a quelle successive. Consigli di svolgimento: leggete molto bene la traccia; fate uno schema degli argomenti di cui volete parlare; inserite sempre i riferimenti normativi se li conoscete; non date nulla per scontato: l’esaminatore non sa ciò che voi sapete; argomentate ciò che avete scritto; curate la forma, lo scritto deve essere facilmente leggibile, usate i paragrafi. SIATE ANONIMI! Non fatevi riconoscere. Le prove devono essere svolte in totale anonimato. A Torino, quando ho sostenuto l’esame io, hanno annullato la prova a 4 persone perché si sono fatte riconoscere nello scritto. Perciò fate attenzione, soprattutto se siete in pochi candidati.

Nel prossimo post parlerò della prova orale e della prova pratica.

Advertisements

2 thoughts on “Le prove dell’Esame di Stato assistente sociale albo B (parte 1)

  1. Hai x caso qualcosa sulle aree di intervento in cui lavora l Assistente sociale? Grazieeeee

    Inviato da smartphone Samsung Galaxy.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s