I minori stranieri e le vittime di tratta

Ciao e bentornati sul mio Blog!

Come avevo accennato nel primo post relativo all’immigrazione che trovate a questo link, per concludere quest’argomento bisogna ancora far riferimento a “La protezione delle vittime di tratta” e a “I minori stranieri”.

I minori stranieri 

Tutti i minori stranieri presenti in Italia, regolari e non, hanno diritto a quanto è garantito dalla “Convenzione di New York sui diritti del fanciullo del 1989”.

Sono considerati minori NON accompagnati coloro che si trovano su territorio italiano privi di assistenza e rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti legalmente responsabili.

Per quanto riguarda l’istruzione tutti i minori (regolari e non) devono osservare l’obbligo scolastico allo stesso modo dei minori italiani e hanno il diritto, e il dovere, di essere iscritti ad ogni scuola di ordine e grado come i cittadini italiani.
In materia di lavoro trovano applicazione le stesse norme previste per i minori italiani.

Qualora un pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio identifichi un minore straniero non accompagnato sul territorio dello stato italiano, le leggi da applicare sono le stesse previste per la protezione dei minori italiani. Di conseguenza sarà suo compito segnalare la situazione del minore alla procura e al giudice tutelare. Il minore che verrà riconosciuto in stato di abbandono verrà collocato in luogo sicuro. Laddove ve ne siano le condizioni verrà aperta la tutela e valutato l’affidamento del minore.

I minori stranieri sono inespellibili dal territorio italiano salvo che per ragioni di ordine pubblico e sicurezza dello stato.
Il D. Lgs 286/1998 e il DPR 394/99 prevedono però la possibilità del rimpatrio assistito del minore quando questo è considerato opportuno nell’interesse dello stesso. “Rimpatrio assistito significa affidare nuovamente il minore alla famiglia o alle autorità responsabili del paese di provenienza con un progetto di reinserimento.

Le vittime di tratta

Le persone principalmente vittima del fenomeno della tratta sono le donne e i bambini. Con “tratta di esseri umani” s’intende la compravendita e lo spostamento forzato del soggetto verso un luogo diverso da quello di provenienza dove verrà sottoposto a sfruttamento (lavorativo o sessuale).
Per le persone vittime di tratta che si trovano in Italia esistono 2 possibilità:

  • un percorso di protezione sociale finalizzato al reinserimento sociale del soggetto previsto dal D. Lgs. 286/1998;
  • la possibilità di usufruire di un aiuto economico e organizzativo per rientrare volontariamente nel proprio paese di provenienza. Questa opportunità viene definita rimpatrio volontario assistito e si realizza soltanto in caso di richiesta spontanea della vittima.

 

Bibliografia e approfondimenti:

  • “Linee guida e procedure di Servizio Sociale”, M. L. Raineri;

In bocca al lupo!
dott.ssa Maria Mirabella

 

 

Immigrazione: normativa e interventi

Bentornati sul Blog!
In genere vado in ordine rispetto alle richieste che mi arrivano, ma siccome in molti mi avete chiesto di trattare il tema dell’immigrazione, il post di questa settimana lo dedichiamo a quest’argomento.

Buona lettura e buono studio future Assistenti Sociali! 

La normativa

A partire dagli anni  70′ l’Italia è diventata un Paese d’immigrazione. Ciò nonostante questo fenomeno nel nostro Paese è sempre stato visto più come Continue reading “Immigrazione: normativa e interventi”